È possibile indicare a Power BI Desktop di spiegare gli aumenti o le diminuzioni nei grafici per ottenere un'analisi approfondita, rapida e automatizzata dei dati. È sufficiente fare clic con il pulsante destro del mouse su un punto dati e scegliere Analizza > Spiega la diminuzione (o l'aumento, se la barra precedente era più bassa) per visualizzare informazioni dettagliate in una finestra facile da usare.

La funzionalità delle informazioni dettagliate è contestuale e si basa sul punto dati immediatamente precedente, ad esempio la barra o la colonna precedente.

Nota: questa funzionalità è in anteprima e soggetta a modifiche. Per impostazione predefinita, la funzionalità delle informazioni dettagliate è abilitata e attiva (non è necessario selezionare una casella Anteprima per abilitarla) a partire dalla versione di settembre 2017 di Power BI Desktop.

Uso delle informazioni dettagliate

Per usare le informazioni dettagliate, fare clic con il pulsante destro del mouse su un punto dati in un oggetto visivo barra o linea e scegliere Analizza > Spiega l'aumento (o Spiega la diminuzione, perché tutte le informazioni dettagliate si basano sulla modifica rispetto al punto dati precedente).

Power BI Desktop esegue quindi gli algoritmi di apprendimento automatico sui dati e popola una finestra con un oggetto visivo e una descrizione che illustra le categorie che più hanno influito sull'aumento o sulla diminuzione. Per impostazione predefinita, le informazioni dettagliate vengono fornite come oggetto visivo a cascata, come illustrato nell'immagine seguente.

Selezionando le piccole icone nella parte inferiore dell'oggetto visivo a cascata, è possibile scegliere di visualizzate le informazioni dettagliate come grafico a dispersione, istogramma in pila o grafico a nastri.

Le icone del pollice in su e del pollice in giù nella parte superiore della pagina consentono di fornire commenti e suggerimenti sull'oggetto visivo e sulla funzionalità.

È importante tenere presente che il pulsante + nella parte superiore dell'oggetto visivo consente di aggiungere l'oggetto visivo selezionato al report, proprio come se l'oggetto visivo fosse stato creato manualmente. È quindi possibile formattare o modificare in altro modo l'oggetto visivo aggiunto proprio come qualsiasi altro oggetto visivo del report. È possibile aggiungere un oggetto visivo informazioni dettagliate selezionato solo quando si modifica un report in Power BI Desktop.

È possibile usare le informazioni dettagliate quando il report è in modalità di lettura o di modifica. Questa funzionalità è quindi adatta sia all'analisi dei dati che alla creazione di oggetti visivi che è facilmente possibile aggiungere ai report.

Considerazioni e limitazioni

Poiché le informazioni dettagliate sono basate sulle modifiche rispetto al punto dati precedente, non sono disponibili quando si seleziona il primo punto dati in un oggetto visivo.

L'elenco seguente è una raccolta degli scenari attualmente non supportati per le informazioni dettagliate:

  • Filtri PrimiN
  • Filtri di inclusione/esclusione
  • Filtri per le misure
  • Misure non additive e aggregati
  • Mostra valore come
  • Misure filtrate (novità usata per il grafico a dispersione nelle informazioni dettagliate)
  • Colonne categoriche sull'asse X a meno che non definisca un ordine scalare per colonna. Se si usa una gerarchia, ogni colonna nella gerarchia attiva deve corrispondere a questa condizione
  • Misure non numeriche

Neppure i tipi di modelli e le origini dati seguenti sono attualmente supportati per le informazioni dettagliate:

  • DirectQuery
  • Live Connect
  • Reporting Services locale
  • Incorporamento

Altre informazioni

Per altre informazioni su Power BI Desktop e su come iniziare, vedere gli articoli seguenti.