Informazioni su come eseguire la migrazione da Power BI Embedded al servizio Power BI e sfruttare i miglioramenti per l'incorporamento nelle app.

Microsoft ha recentemente annunciato Power BI Premium, un nuovo modello di gestione delle licenze basato sulla capacità che aumenta la flessibilità di accesso, condivisione e distribuzione del contenuto per gli utenti. L'offerta aggiunge anche ulteriore scalabilità e rendimento al servizio Power BI.

Con l'introduzione di Power BI Premium, Power BI Embedded e il servizio Power BI convergono per migliorare la modalità di incorporamento del contenuto di Power BI nelle app. Questo significa che si avrà una sola superficie dell'API, un set coerente di funzionalità e l'accesso alle ultime funzionalità di Power BI, ad esempio dashboard, gateway e aree di lavoro per le app, quando si incorpora il contenuto. In futuro sarà possibile iniziare con Power BI Desktop e passare alla distribuzione con Power BI Premium, che sarà disponibile a livello generale alla fine del secondo trimestre del 2017.

Il corrente servizio Power BI Embedded continuerà a essere disponibile per un periodo di tempo limitato in seguito alla disponibilità generale dell'offerta cumulativa: i clienti che hanno sottoscritto un contratto Enterprise Agreement avranno accesso fino alla scadenza dei contratti esistenti; i clienti che hanno acquistato Power BI Embedded attraverso canali diretti o CSP potranno accedere per un anno a partire dalla disponibilità generale di Power BI Premium. Questo articolo contiene alcune informazioni per la migrazione dal servizio di Azure al servizio Power BI e su quali modifiche aspettarsi nell'applicazione.

Importante:

Mentre la migrazione richiederà una dipendenza nel servizio Power BI, non esiste una dipendenza in Power BI per gli utenti dell'applicazione quando si usa un token di incorporamento. Gli utenti non dovranno eseguire l'iscrizione a Power BI per visualizzare il contenuto incorporato nell'applicazione.

Preparare la migrazione

Per prepararsi alla migrazione dal servizio Power BI Embedded di Azure al servizio Power BI occorre eseguire alcune operazioni. È necessario un tenant disponibile, oltre a un utente che abbia una licenza di Power BI Pro.

  1. Accertarsi di avere accesso a un tenant di Azure Active Directory (Azure AD).

    L'organizzazione potrebbe già avere un tenant disponibile che si usa attualmente con Power BI. Se questo non è disponibile, è necessario creare un nuovo tenant. È possibile usare un tenant esistente per l'organizzazione. Per altre informazioni, vedere Creare un tenant di Azure Active Directory oppure Come ottenere un tenant di Azure Active Directory.

  2. Assicurarsi che l'account "master" dell'applicazione abbia una licenza di Power BI Pro.

Account in Azure AD

I seguenti account dovranno esistere all'interno del tenant.

Nota:

Questi account dovranno avere licenze Power BI Pro per poter usare le aree di lavoro per le app e creare contenuto che sfrutti le funzionalità Pro, ad esempio il Gateway dati locale.

  1. Un utente amministratore tenant.

    È consigliabile che l'utente sia un membro di tutte le aree di lavoro per le app create allo scopo dell'incorporamento.

  2. Account per gli analisti che creeranno il contenuto.

    Questi utenti devono essere assegnati alle aree di lavoro per le app in base alle esigenze.

  3. Un account utente master dell'applicazione.

    Il back-end delle applicazioni memorizza le credenziali per l'account e le userà per acquisire un token di Azure AD da usare con le API di Power BI. Questo account verrà usato per generare il token di incorporamento per l'applicazione. Questo account deve essere un amministratore delle aree di lavoro per le app create per l'incorporamento.

    Nota:

    Si tratta solo di un normale account utente nell'organizzazione che verrà usato a scopo di incorporamento.

Registrazione e autorizzazioni dell'app

È necessario registrare un'applicazione in Azure AD e concedere alcune autorizzazioni.

Registrare un'applicazione

Nota:

È necessario registrare l'applicazione usando l'account master dell'applicazione.

Sarà necessario registrare un'applicazione come applicazione Azure nativa nel tenant di Azure AD. È possibile registrare l'applicazione dallo strumento di registrazione delle app di Power BI o direttamente all'interno del portale di Azure AD. Per altre informazioni, vedere Registrare un'app client. Assicurarsi di selezionare App nativa per il Tipo di app.

Applicare le autorizzazioni all'applicazione

È necessario abilitare le autorizzazioni aggiuntive all'applicazione oltre a quello fornito nella pagina di registrazione dell'app. Questa operazione può esser eseguita dal portale di Azure AD o a livello di codice.

Nota:

È consigliabile eseguire questi passaggi usando l'account master dell'applicazione. Deve poter modificare le autorizzazioni dell'app nel portale di Azure senza diritti di amministratore. Sarà il proprietario dell'app.

Uso del portale di Azure AD

  1. Esplorare il pannello Registrazioni per l'app all'interno del portale di Azure e selezionare l'app che si usa per l'incorporamento.

  2. Selezionare Autorizzazioni necessarie sotto Accesso all'API.

  3. Selezionare Microsoft Azure Active Directory e quindi accertarsi che l'opzione Accede alla directory come utente registrato sia selezionata. Selezionare Salva.

  4. In Autorizzazioni necessarie selezionare Servizio Power BI (Power BI).

  5. Selezionare tutte le autorizzazioni in Autorizzazioni delegate. Per salvare le selezioni è necessario selezionarle una alla volta. Al termine, selezionare Salva.

  6. In Autorizzazioni necessarie selezionare Concedi autorizzazioni.

    Verranno concesse le autorizzazioni alle app per conto di tutti gli utenti nel tenant/nell'organizzazione. In caso contrario, sarà necessario accedere almeno una volta ad Azure AD interattivamente con il proprio ID app.

Applicazione di autorizzazioni a livello di codice

  1. È necessario ottenere le entità (utenti) del servizio esistente all'interno del tenant. Per informazioni su come eseguire questa operazione, vedere Get servicePrincipal.

    Nota:

    È possibile chiamare l'API Get servicePrincipal senza {id} per visualizzare tutte le entità servizio nel tenant.

  2. Cercare un'entità servizio usando l'id client dell'app come proprietà appId.

  3. Creare un nuovo piano di servizio se manca per l'applicazione.

    Post https://graph.microsoft.com/beta/servicePrincipals
    Authorization: Bearer ey..qw
    Content-Type: application/json
    {
    "accountEnabled" : true,
    "appId" : "{App_Client_ID}",
    "displayName" : "{App_DisplayName}"
    }
    
  4. Concedere l'autorizzazione delle app all'API di Power BI

    Post https://graph.microsoft.com/beta/OAuth2PermissionGrants
    Authorization: Bearer ey..qw
    Content-Type: application/json
    { 
    "clientId":"{Service_Plan_ID}",
    "consentType":"AllPrincipals",
    "resourceId":"c78b2585-1df6-41de-95f7-dc5aeb7dc98e",
    "scope":"Dataset.ReadWrite.All Dashboard.Read.All Report.Read.All Group.Read Group.Read.All Content.Create Metadata.View_Any Dataset.Read.All Data.Alter_Any",
    "expiryTime":"2018-03-29T14:35:32.4943409+03:00",
    "startTime":"2017-03-29T14:35:32.4933413+03:00"
    }
    
  5. Concedere l'autorizzazione delle app a AAD

    Post https://graph.microsoft.com/beta/OAuth2PermissionGrants
    Authorization: Bearer ey..qw
    Content-Type: application/json
    { 
    "clientId":"{Service_Plan_ID}",
    "consentType":"AllPrincipals",
    "resourceId":"61e57743-d5cf-41ba-bd1a-2b381390a3f1",
    "scope":"User.Read Directory.AccessAsUser.All",
    "expiryTime":"2018-03-29T14:35:32.4943409+03:00",
    "startTime":"2017-03-29T14:35:32.4933413+03:00"
    }
    

Creare aree di lavoro per le app (obbligatorio)

È possibile sfruttare le aree di lavoro per le app per fornire un migliore isolamento se l'applicazione sta rispondendo a più clienti. I dashboard e i report sarebbero isolati tra i clienti. È quindi possibile usare un account di Power BI per ogni area di lavoro per le app per isolare ulteriormente le esperienze delle applicazioni tra i clienti.

Importante:

Non è possibile usare un'area di lavoro personale per sfruttare l'incorporamento

È necessario un utente che abbia una licenza Pro per creare un'area di lavoro per le app all'interno di Power BI. Per impostazione predefinita, l'utente di Power BI che crea l'area di lavoro per le app sarà un amministratore della stessa.

Nota:

L'account master dell'applicazione deve essere un amministratore dell'area di lavoro.

Creare e caricare i report

È possibile creare rapporti e set di dati usando Power BI Desktop e quindi pubblicare tali report in un'area di lavoro di Power BI. È consigliabile pubblicare i report in un'area di lavoro per le app per fornire un migliore isolamento se l'applicazione sta rispondendo a più clienti.

Nota:

Sarà presto disponibile uno strumento di importazione/esportazione per portare a termine questa operazione di trasferimento del contenuto dal servizio di Azure Power BI Embedded al servizio Power BI .

Ricompilare l'applicazione

  1. È necessario modificare l'applicazione per usare le API REST di Power BI e il percorso del report in powerbi.com.

  2. Ricompilare l'autenticazione AuthN/AuthZ usando l'account master per l'applicazione. È possibile sfruttare l'uso di un token di incorporamento per consentire all'utente di agire per conto di altri utenti.

    Nota:

    Altre informazioni riguardanti il token di incorporamento saranno presto disponibili.

  3. Incorporare i report da powerbi.com nell'applicazione.

Eseguire il mapping degli utenti a un utente di Power BI

All'interno dell'applicazione, verrà eseguito il mapping degli utenti gestiti all'interno dell'applicazione alle credenziali dell'account master di Power BI ai fini dell'applicazione. Le credenziali per questo account master di Power BI verranno memorizzate all'interno dell'applicazione e usate per creare token di incorporamento.

Cosa fare quando si è pronti per la produzione

Quando si è pronti a passare alla produzione, è necessario eseguire le operazioni seguenti.

  1. Acquistare una capacità adatta alle proprie esigenze. È disponibile una calcolatrice per stimare le dimensioni di capacità necessarie.

  2. In Power BI, passare al portale di amministrazione e nella sezione Gestisci capacità assegnare l'area di lavoro alla capacità acquistata. Questa operazione può essere eseguita con un account amministratore o un utente con autorizzazioni di assegnazione di capacità.

    Se si usa un'area di lavoro per le app per memorizzare il contenuto, è possibile modificare l'area di lavoro per le app e assegnarla a una capacità Premium in Avanzate.

  3. Distribuire l'applicazione aggiornata nell'ambiente di produzione e iniziare a incorporare i report del servizio Power BI.

Dopo la migrazione

È necessario eseguire alcune operazioni di pulitura all'interno di Azure.

  • Rimuovere tutte le aree di lavoro dalla soluzione distribuita all'interno del servizio Azure di Power BI Embedded.
  • Eliminare eventuali raccolte di aree di lavoro esistenti all'interno di Azure.

Passaggi successivi

Incorporamento con Power BI
Annuncio di Power BI Premium
Archivio GIT API JavaScript
Archivio GIT C# di Power BI
Esempio di incorporamento JavaScript
White paper su Power BI Premium

Altre domande? Provare a rivolgersi alla community di Power BI