Dopo aver installato il Gateway dati locale, è necessario aggiungere origini dati che possono essere usate con il gateway. In questo articolo viene descritto come lavorare con i gateway e le origini dati. È possibile usare l'origine dati SQL Server per l'aggiornamento pianificato o per DirectQuery.

Download e installazione del gateway

È possibile scaricare il gateway dal servizio Power BI. Selezionare Download > Gateway dati oppure passare alla pagina di download del gateway.

Aggiungere un gateway

Per aggiungere un Gateway, scaricare e installare semplicemente il gateway in un server nel proprio ambiente. Dopo aver installato il gateway, verrà visualizzato negli elenchi dei gateway in Gestisci gateway.

Nota:

Gestisci gateway non compare fino a quando non si è l'amministratore di almeno un gateway. Questa situazione può verificarsi sia se si viene aggiunti come amministratore sia se si installa e configura un gateway.

Rimuovere un gateway

Rimuovendo un gateway si eliminano anche tutte le origini dati in tale gateway. Questo inoltre interrompe tutti i dashboard e i report che si basano su tali origini dati.

  1. Selezionare l'icona dell'ingranaggio nell'angolo in alto a destra e scegliere Gestisci gateway.

  2. Gateway > Rimuovi.

Aggiungere un'origine dati

È possibile aggiungere un'origine dati, selezionando un gateway e facendo clic su Aggiungi origine dati o passando al Gateway > Aggiungi origine dati.

È quindi possibile selezionare il tipo di origine dati dall'elenco.

Inserire le informazioni per l'origine dati tra cui il Server e il Database.

È inoltre necessario scegliere un Metodo di autenticazione, Windows o Basic. È preferibile scegliere Basic se si intende utilizzare l'autenticazione SQL anziché l'autenticazione di Windows. Immettere le credenziali che verranno utilizzate per questa origine dati.

Nota:

Tutte le query all'origine dati verranno eseguite utilizzando queste credenziali. Per altre informazioni su come vengono archiviate le credenziali vedere l'articolo principale sul gateway dati locale.

È possibile fare clic su Aggiungi dopo aver compilato tutti i campi. È ora possibile usare questa origine dati per l'aggiornamento pianificato, o per DirectQuery, su un'istanza di SQL Server locale. Verrà visualizzato Connessione riuscita se la connessione ha avuto esito positivo.

Impostazioni avanzate

È possibile configurare il livello di privacy per l'origine dati. Questa impostazione controlla la modalità di mashup dei dati. L'impostazione viene usata solo per l'aggiornamento pianificato e non per DirectQuery. Altre informazioni

Rimuovere un'origine dati

Rimuovendo un'origine dati si interrompono tutti i dashboard o i report che si basano sull'origine dati specificata.

Per rimuovere un'origine dati, passare all'Origine dati > Rimuovi.

Gestire gli amministratori

Nella scheda amministratori, per il gateway, è possibile aggiungere e rimuovere gli utenti che possono amministrare il gateway. Al momento è possibile solo aggiungere utenti. Impossibile aggiungere i gruppi di sicurezza.

Gestire gli utenti

Sulla scheda utenti, per l'origine dati, è possibile aggiungere e rimuovere gli utenti o i gruppi di sicurezza che possono utilizzare l’origine dati.

Nota:

L'elenco degli utenti controlla solo gli utenti autorizzati a pubblicare report. I proprietari di report possono creare dashboard o pacchetti di contenuto e condividerli con altri utenti.

Uso dell'origine dati

Dopo aver creato l'origine dati, sarà possibile usarla con le connessioni DirectQuery o tramite l'aggiornamento pianificato.

Nota:

I nomi del server e del database devono corrispondere tra Power BI Desktop e l'origine dati all'interno del gateway dati locale.

Il collegamento tra il set di dati e l'origine dati all'interno del gateway si basa sul nome del server e sul nome del database. Questi nomi devono corrispondere. Ad esempio, se si indica un indirizzo IP per il nome del server, all'interno di Power BI Desktop è necessario usare l'indirizzo IP per l'origine dati all'interno della configurazione del gateway. Se si usa SERVER\ISTANZA, in Power BI Desktop è necessario usarlo lo stesso all'interno dell'origine dati configurata per il gateway.

Questo vale sia per DirectQuery che per l'aggiornamento pianificato.

Uso dell'origine dati con le connessioni DirectQuery

È necessario assicurarsi che i nomi del server e del database corrispondano tra Power BI Desktop e l'origine dati configurata per il gateway. È inoltre necessario assicurarsi che l'utente sia elencato nella scheda Utenti dell'origine dati per pubblicare i set di dati DirectQuery. Per DirectQuery, la selezione avviene all'interno di Power BI Desktop alla prima importazione dei dati. Altre informazioni

Dopo la pubblicazione, da Power BI Desktop o Recupera dati, i report dovrebbero iniziare a funzionare. Dopo la creazione dell'origine dati all'interno del gateway potrebbero essere necessari alcuni minuti prima di poter usare la connessione.

Uso dell’origine dati con l'aggiornamento pianificato

Se si è presenti nella scheda Utenti dell'origine dati configurata all'interno del gateway e i nomi del server e del database corrispondono, il gateway verrà visualizzato come un'opzione per l’uso con l'aggiornamento pianificato.

Vedere anche

Gateway dati locale
Analisi approfondita del gateway dati locale
Risoluzione dei problemi del gateway dati locale
Altre domande? Provare la community di Power BI