Il gateway dati locale viene usato come collegamento, fornendo un trasferimento di dati rapido e sicuro tra i dati locali, ovvero dati non sul cloud, e i servizi Power BI, Microsoft Flow, app per la logica e PowerApps.

È possibile usare un singolo gateway con diversi servizi contemporaneamente. Se si usa Power BI, oltre a PowerApps, è possibile usare per entrambi un singolo gateway. Il gateway dipende dall'account con cui si accede.

Nota: il gateway di dati locale implementa la compressione dei dati e la crittografia del trasporto in tutte le modalità.

Requisiti

Requisiti minimi:

  • .NET Framework 4.5
  • Versione a 64 bit di Windows 7/Windows Server 2008 R2 (o versione successiva)

Consigliato:

  • CPU 8 core
  • 8 GB di memoria
  • Versione a 64 bit di Windows 2012 R2 (o versione successiva)

Considerazioni correlate:

  • Il gateway non può essere installato in un controller di dominio

  • È consigliabile non installare un gateway in un computer, ad esempio un portatile, che può essere disattivato, sospeso o non connesso a Internet, perché il gateway non può essere eseguito in tali circostanze. Inoltre, le prestazioni del gateway potrebbero peggiorare su una rete wireless.

  • L'uso del gateway non richiede Analysis Services. È possibile usare il gateway per connettersi a un'origine dati di Analysis Services.

Limitazioni di connessioni dinamiche ad Analysis Services

È possibile usare una connessione dinamica su istanze tabulari o multidimensionali.

Versione del server SKU necessario
2012 SP1 CU4 o versione successiva Business Intelligence e SKU Enterprise
2014 Business Intelligence e SKU Enterprise
2016 SKU standard o versione successiva
  • La formattazione a livello di cella e le funzionalità di conversione non sono supportate.
  • Azioni e set denominati non sono esposti in Power BI. È comunque possibile connettersi a cubi multidimensionali che contengono anche azioni o set denominati e creare oggetti visivi e report.

Elenco di tipi di origini dati disponibili

Origine dati Dinamico/DirectQuery Aggiornamento pianificato o manuale configurato dall'utente
Analysis Services in modalità tabulare
Analysis Services in modalità multidimensionale
SQL Server
SAP HANA
Oracle
Teradata
File No
Cartella No
Elenco di SharePoint (locale) No
Web No
OData No
IBM DB2 No
MySQL No
Sybase No
SAP BW No
Database Informix IBM No
ODBC No

Scaricare e installare il gateway dati locale

Per scaricare il gateway, selezionare Gateway dati nel menu Download. Scaricare il gateway dati locale.

Installare il gateway dati locale

Il gateway dati viene installato ed eseguito nel computer. È consigliabile installare il gateway in un computer che può essere lasciato sempre in esecuzione.

Nota:

Il gateway è supportato solo nei sistemi operativi Windows a 64 bit.

La prima scelta da fare per Power BI è la modalità del gateway.

  • Gateway dati locale: in questa modalità più utenti possono condividere e riusare un gateway. Questo gateway può essere usato da Power BI, PowerApps, Flow o App per la logica. Per Power BI è compreso il supporto sia per la pianificazione dell'aggiornamento che per DirectQuery

  • Personal: questa modalità è solo per Power BI e può essere usata come utente singolo senza alcuna configurazione dell'amministratore. Può essere usata solo per l'aggiornamento su richiesta e la pianificazione dell'aggiornamento. Avvierà l'installazione del gateway personale.

Nota:

Se si installa il gateway in modalità personale, non sarà possibile installare un altro gateway nello stesso computer.

on-prem-data-gateway-install-powerbi

Di seguito sono riportati alcuni aspetti da considerare prima di installare il gateway.

  • Se si esegue l'installazione in un portatile e il portatile è spento, non è connesso a Internet o è in modalità di sospensione, il gateway non funzionerà e i dati nel servizio cloud non verranno sincronizzati con i dati locali.

  • Se il computer è connesso a una rete wireless, le prestazioni del gateway possono risultare rallentate e la sincronizzazione dei dati nel servizio cloud con i dati locali richiederà più tempo.

Dopo aver installato il gateway, è necessario eseguire l'accesso con l'account aziendale o dell'istituto di istruzione.

on-prem-data-gateway-install-signin

Dopo aver eseguito l'accesso, sarà possibile scegliere se configurare un nuovo gateway oppure se eseguire la migrazione, ripristinare o acquisire la proprietà di un gateway esistente.

on-prem-data-gateway-install-register-recovery

Configurare un nuovo gateway

  1. Immettere un nome per il gateway.

  2. Immettere una chiave di ripristino. La chiave deve essere di almeno 8 caratteri.

  3. Selezionare Configura.

Nota:

La chiave di ripristino è necessaria per eseguire la migrazione, ripristinare o acquisire la proprietà di un gateway. Assicurarsi di conservare questa chiave in un luogo sicuro.

on-prem-data-gateway-install-recovery

Eseguire la migrazione, ripristinare o acquisire la proprietà di un gateway esistente

È necessario selezionare il gateway che si vuole ripristinare e fornire la chiave di ripristino usata per creare il gateway.

Gateway dati locale connesso

Dopo aver configurato il gateway, sarà possibile usarlo per connettersi alle origini dati locali.

Se il gateway è per Power BI, è necessario aggiungere le origini dati per il gateway all'interno del servizio Power BI. Questa operazione viene eseguita nell'area Gestisci gateway. Per altre informazioni è possibile consultare gli articoli sulla gestione delle origini dati.

Per PowerApps è necessario selezionare un gateway per una connessione definita per le origini dati supportate. Per Flow e App per la logica il gateway è pronto per essere usato con le connessioni locali.

Installare il gateway in modalità personale

Nota:

La modalità personale funziona solo con Power BI.

Dopo l'installazione del gateway personale, sarà necessario avviare la configurazione guidata di Power BI Gateway - Personal.

Sarà quindi necessario accedere a Power BI per registrare il gateway nel servizio cloud.

Sarà anche necessario fornire il nome utente e la password di Windows con cui verrà eseguito il servizio di Windows. È possibile specificare un account Windows diverso dal proprio. Il servizio del gateway verrà eseguito usando questo account.

Al termine dell'installazione, sarà necessario passare ai set di dati in Power BI e assicurarsi che vengano immesse credenziali per le origini dati locali.

Archiviazione di credenziali crittografate nel cloud

Quando si aggiunge un'origine dati al gateway, è necessario fornire le credenziali per l'origine dati. Tutte le query all'origine dati verranno eseguite utilizzando queste credenziali. Le credenziali vengono crittografate in modo sicuro, utilizzando la crittografia asimmetrica, in modo che non possono essere decrittografate nel cloud, prima di essere archiviate nel cloud. Le credenziali vengono inviate al computer che esegue il gateway, in locale dove vengono decrittografate durante l'accesso alle origini dati.

Account di accesso

Gli utenti eseguiranno l'accesso con un account aziendale o dell'istituto di istruzione. Questo è l'account aziendale. Se è stata effettuata l'iscrizione per un'offerta di Office 365 senza specificare l'indirizzo di posta elettronica dell'ufficio, questo può apparire come nancy@contoso.onmicrosoft.com. All'interno di un servizio cloud, l'account viene archiviato in un tenant di Azure Active Directory (AAD). Nella maggior parte dei casi, l'UPN dell'account AAD corrisponderà all'indirizzo di posta elettronica.

Account del Servizio di Windows

Il gateway dati locale è configurato in modo da usare NT SERVICE\PBIEgwService per il servizio Windows di Registro credenziali. Per impostazione predefinita, ha il diritto Accedi come servizio a seconda del contesto del computer su cui si sta installando il gateway.

Nota:

Se è stata selezionata la modalità personale, configurare separatamente l'account del servizio di Windows.

Questo non è l'account usato per connettersi alle origini dati locali. Non si tratta neanche dell'account aziendale o dell'istituto di istruzione con cui si accede ai servizi cloud.

Se si verificano problemi di autenticazione con il server proxy, è possibile modificare l'account del servizio Windows in un account utente di dominio o in un account del servizio gestito. Per informazioni su come modificare l'account, vedere la configurazione proxy.

Porte

Il gateway crea una connessione in uscita al Bus di servizio di Azure. Esso comunica su porte in uscita: TCP 443 (predefinita), 5671, 5672, 9350 a 9354. Il gateway non richiede porte in entrata. Altre informazioni

È consigliabile aggiungere all'elenco elementi consentiti nel firewall gli indirizzi IP per l'area dati. È possibile scaricare l'elenco di IP del data center di Microsoft Azure. Questo elenco viene aggiornato ogni settimana. Il gateway comunicherà con un Bus di servizio di Azure usando l'indirizzo IP insieme al nome di dominio completo (FQDN). Se si impone al gateway di comunicare tramite HTTPS, verrà usato esclusivamente il nome di dominio completo e non avrà luogo alcuna comunicazione usando gli indirizzi IP.

Nota:

Gli indirizzi IP elencati nell'elenco di IP del data center di Azure sono in notazione CIDR. Ad esempio, 10.0.0.0/24 non significa da 10.0.0.0 a 10.0.0.24. Altre informazioni sulla notazione CIDR.

Di seguito è riportato un elenco dei nomi di dominio completi usati dal gateway.

Nomi di dominio Porte in uscita Descrizione
*.download.microsoft.com 80 Protocollo HTTP usato per scaricare il programma di installazione.
*.powerbi.com 443 HTTPS
*.analysis.windows.net 443 HTTPS
*.login.windows.net 443 HTTPS
*.servicebus.windows.net 5671-5672 Advanced Message Queuing Protocol (AMQP)
*.servicebus.windows.net 443, 9350-9354 Listener in Inoltro del bus di servizio su TCP (è richiesta la porta 443 per l'acquisizione del token di Controllo di accesso)
*.frontend.clouddatahub.net 443 HTTPS
*.core.windows.net 443 HTTPS
login.microsoftonline.com 443 HTTPS
*.msftncsi.com 443 Usato per testare la connettività a internet se il gateway non è raggiungibile dal servizio Power BI.
*.microsoftonline-p.com 443 Usato per l'autenticazione a seconda della configurazione.
Nota:

Il traffico destinato a visualstudio.com o a visualstudioonline.com riguarda le informazioni dettagliate sull'app e non è richiesto per il funzionamento del gateway.

Forzare la comunicazione HTTPS con il bus di servizio di Azure

È possibile imporre al gateway di comunicare con il bus di servizio di Azure tramite HTTPS anziché TCP diretto. Ciò può avere un impatto sulle prestazioni. A questo scopo, modificare il file Microsoft.PowerBI.DataMovement.Pipeline.GatewayCore.dll.config cambiando il valore da AutoDetect a Https, come mostrato nel frammento di codice riportato subito dopo questo paragrafo. Per impostazione predefinita, il file si trova in C:\Programmi\Gateway dati locale.

<setting name="ServiceBusSystemConnectivityModeString" serializeAs="String">
    <value>Https</value>
</setting>

In alternativa, è possibile imporre al gateway di adottare questo comportamento usando l'interfaccia utente del gateway, a partire dalla versione di marzo 2017. Nell'interfaccia utente del gateway selezionare Rete, quindi impostare Modalità di connettività del bus di servizio di Azure su Attiva.

Una volta modificato, quando si seleziona Applica (un pulsante che viene visualizzato solo quando si apporta una modifica), il gateway del servizio Windows viene riavviato automaticamente, in modo che le modifiche abbiano effetto.

Per riferimento futuro, è possibile riavviare il servizio Windows del gateway nella finestra di dialogo dell'interfaccia utente, selezionando Impostazioni servizio e quindi Riavvia adesso.

Disponibilità elevata

Le opzioni di disponibilità elevata sono una funzionalità prevista per il gateway. Presto saranno disponibili altri aggiornamenti.

Come riavviare il gateway

Il gateway viene eseguito come servizio di Windows. È possibile avviarlo e arrestarlo come qualsiasi servizio di Windows. A questo scopo è possibile procedere in diversi modi. Ecco come farlo dal prompt dei comandi.

  1. Sul computer in cui è in esecuzione il gateway, avviare un prompt dei comandi come amministratore.

  2. Usare il comando seguente per arrestare il servizio.

    net stop PBIEgwService

  3. Usare il comando seguente per avviare il servizio.

    net start PBIEgwService

Come funziona il gateway

on-prem-data-gateway-how-it-works

Questa sezione descrive cosa accade quando un utente interagisce con un elemento connesso a un'origine dati locale.

Nota:

Per Power BI è necessario configurare un'origine dati per il gateway.

  1. Verrà creata una query dal servizio cloud, insieme alle credenziali crittografate per l'origine dati locale, che verrà quindi inviata alla coda di elaborazione nel gateway.

  2. Il servizio cloud gateway analizzerà la query e invierà la richiesta al bus di servizio di Azure.

  3. Il gateway dati locale esegue il polling delle richieste in sospeso sul bus di servizio di Azure.

  4. Il gateway riceve la query, decrittografa le credenziali e si connette all'origine o alle origini dati con tali credenziali.

  5. Il gateway invia la query all'origine dati per l'esecuzione.

  6. I risultati vengono inviati dall'origine dati al gateway, quindi al servizio cloud. Il servizio usa quindi i risultati.

Risoluzione dei problemi

In caso di problemi durante l'installazione o la configurazione di un gateway, vedere Risoluzione dei problemi del gateway dati locale. Se si ritiene di avere un problema con il firewall, vedere la sezione firewall o proxy dell'articolo sulla risoluzione dei problemi.

Se si ritiene che i problemi con il gateway riguardino il proxy, vedere Configurazione delle impostazioni del proxy per Power BI Gateway.

Vedere anche

Gestire l'origine dati - Analysis Services
Gestire l'origine dati - SAP HANA
Gestire l'origine dati - SQL Server
Gestire l'origine dati - Oracle
Gestire l'origine dati - Importazione/aggiornamento pianificato
Analisi approfondita del gateway dati locale
Risoluzione dei problemi del gateway dati locale
Configurazione delle impostazioni del proxy per il gateway dati locale
Altre domande? Provare la community di Power BI