Questo articolo illustra le risorse disponibili per la risoluzione dei problemi degli aggiornamenti pianificati nel server di report di Power BI.

In caso di rilevamento di altri problemi, l'articolo verrà aggiornato con informazioni utili per la risoluzione.

Problemi comuni

Ecco i problemi più comuni durante un tentativo di pianificazione di un aggiornamento per un report.

Problemi correlati al driver

La connessione a diverse origini dati potrebbe richiedere driver di terze parti che devono essere installati per stabilire correttamente la connessione. È necessario installarli non solo nel computer in cui si usa Power BI Desktop, ma anche nel server di report.

Il driver può essere a 32 bit e 64 bit. Assicurarsi di installare il driver a 64 bit, perché il server di report di Microsoft Power BI è a 64 bit.

Per informazioni sull'installazione e sulla configurazione di driver di terze parti, contattare il produttore.

Utilizzo elevato di memoria

È possibile che si verifichi un utilizzo elevato di memoria quando i report necessitano di una quantità maggiore di memoria per l'elaborazione e il rendering. La pianificazione dell'aggiornamento ai report potrebbe richiedere una quantità significativa di memoria nel computer, in particolare per i report di grandi dimensioni. L'utilizzo elevato di memoria può provocare errori dei report, oltre a un potenziale arresto anomalo del server di report stesso.

Se viene rilevato spesso un utilizzo elevato di memoria, prendere in considerazione una distribuzione con aumento delle istanze per il server di report, in modo da distribuire uniformemente il carico delle risorse. È anche possibile specificare che un determinato server di report viene usato per l'aggiornamento dei dati tramite l'impostazione IsDataModelRefreshService in rsreportserver.config. Questa impostazione consente di definire uno o più server da usare come server front-end per la gestione di report su richiesta e di specificare un altro set di server da usare solo per gli aggiornamenti pianificati.

Per informazioni su come monitorare un'istanza di Analysis Services, vedere Monitorare un'istanza di Analysis Services.

Per informazioni sulle impostazioni della memoria in Analysis Services, vedere Proprietà della memoria.

Configurazione di Kerberos

La connessione a un'origine dati con le credenziali di Windows potrebbe richiedere la configurazione della delega vincolata di Kerberos per stabilire una connessione corretta. Per altre informazioni su come configurare la delega vincolata di Kerberos, vedere Configurare Kerberos per l'uso di report di Power BI.

Problemi noti

Le informazioni sui problemi noti verranno elencate qui non appena saranno disponibili.

Impostazioni di configurazione

Le impostazioni seguenti possono essere usate per influire sugli aggiornamenti pianificati. Le impostazioni configurate in SQL Server Management Studio (SSMS) sono applicabili a tutti i server di report in una distribuzione con aumento delle istanze. Le impostazioni configurate in rsreportserver.config sono destinate al server specifico in cui vengono configurate.

Impostazioni in SSMS:

Impostazione Descrizione
EnablePowerBIReportEmbeddedModels Abilita o disabilita la possibilità di usare dati importati nei report. I valori validi sono True o False.
MaxFileSizeMb Dimensioni massime dei file per i report caricati. Il valore predefinito è 1000 MB (1 GB). Il valore massimo è 2000 MB (2 GB).
ModelCleanupCycleMinutes Definisce la frequenza con cui il modello viene verificato per la rimozione dalla memoria. L'impostazione predefinita è 15 minuti.
ModelExpirationMinutes Definisce il periodo di attesa prima della scadenza e della rimozione del modello in base all'ora dell'ultimo uso. L'impostazione predefinita è 60 minuti.
ScheduleRefreshTimeoutMinutes Definisce il tempo necessario per l'aggiornamento dei dati per un modello. L'impostazione predefinita è 120 minuti. Non è previsto alcun limite massimo.

Impostazioni in rsreportserver.config:

<Configuration>
    <Service>
        <PollingInterval>10</PollingInterval>
        <IsDataModelRefreshService>false</IsDataModelRefreshService>
        <MaxQueueThreads>0</MaxQueueThreads>
    </Service>
</Configuration>

Strumenti per la risoluzione dei problemi

Log rilevanti per l'aggiornamento pianificato dei report di Power BI

I file di log che includono le informazioni sugli aggiornamenti pianificati sono i log RSPowerBI_. Si trovano nella cartella LogFiles del percorso di installazione del server di report.

C:\Program Files\Microsoft Power BI Report Server\PBIRS\LogFiles\RSPowerBI_*.log

Condizione di errore

2017-10-20 02:00:09.5188|ERROR|744|Error Processing Data Model Refresh: SessionId: e960c25e-ddd4-4763-aa78-0e5dceb53472, Status: Error Model can not be refreshed because not all the data sources are embedded, Exception Microsoft.PowerBI.ReportServer.AsServer.InvalidDataSourceException: Model can not be refreshed because not all the data sources are embedde
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.AnalysisServicesDataRefresh.CanModelRefresh(IEnumerable`1 dataSources)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<>c__DisplayClass7.<ExecuteActionWithLogging>b__5()
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<ExecuteFuncWithLogging>d__1`1.MoveNext()

Aggiornamento riuscito

2017-10-25 15:23:41.9370|INFO|6|Handling event with data: TimeEntered: 10/25/2017 8:23:41 PM, Type: Event, SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, EventType: DataModelRefresh
2017-10-25 15:23:41.9370|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Data Refresh.
2017-10-25 15:23:41.9370|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Retrieving PBIX AsDatabaseInfo.
2017-10-25 15:23:42.7134|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Verifying all the data sources are embedded.
2017-10-25 15:23:42.7134|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Verifying connection strings are valid.
2017-10-25 15:23:42.7134|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Streaming model to Analysis Server.
2017-10-25 15:23:42.7603|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Refreshing the model.
2017-10-25 15:23:51.5258|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Removing credentials from the model.
2017-10-25 15:23:51.6508|INFO|6|Processing Data Model Refresh: SessionId: 46d398db-0b1f-49d8-b7bd-c5461c07ec7a, Status: Starting Saving model to the catalog.

Credenziali non corrette

2017-10-20 08:22:01.5595|INFO|302|Processing Data Model Refresh: SessionId: 22cd9ec3-b21a-4eb1-81ae-15fac8d379ea, Status: Starting Refreshing the model.
2017-10-20 08:22:02.3758|ERROR|302|Error Processing Data Model Refresh: SessionId: 22cd9ec3-b21a-4eb1-81ae-15fac8d379ea, Status: Error Failed to refresh the model, Exception Microsoft.AnalysisServices.OperationException: Failed to save modifications to the server. Error returned: 'The credentials provided for the SQL source are invalid. (Source at rosecatalog;reportserver.). The exception was raised by the IDbCommand interface.
'.
   at Microsoft.AnalysisServices.Tabular.Model.SaveChanges(SaveOptions saveOptions)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.AsServer.TOMWrapper.RefreshModel(Database database)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.AsServer.AnalysisServicesServer.RefreshDatabase(String databaseName, IEnumerable`1 dataSources)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.AnalysisServicesDataRefresh.RefreshDatabase(AsDatabaseInfo asDatabaseInfo)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<>c__DisplayClass7.<ExecuteActionWithLogging>b__5()
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<ExecuteFuncWithLogging>d__1`1.MoveNext()
2017-10-20 08:22:02.4588|ERROR|302|Error Processing Data Model Refresh: SessionId: 22cd9ec3-b21a-4eb1-81ae-15fac8d379ea, Status: Error Failed Data Refresh, Exception Microsoft.AnalysisServices.OperationException: Failed to save modifications to the server. Error returned: 'The credentials provided for the SQL source are invalid. (Source at rosecatalog;reportserver.). The exception was raised by the IDbCommand interface.
'.
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.ExecuteActionWithLogging(Action methodToExecute, String description, String localizedDescription, String messageInFailure, RefreshInfo refreshInfo, DataAccessors dataAccessors, ReportEventType operation, Int64 size, Boolean isDataRetrieval, Boolean showInExecutionLog)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.AnalysisServicesDataRefresh.RefreshData(RefreshInfo refreshInfo)
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<>c__DisplayClass7.<ExecuteActionWithLogging>b__5()
   at Microsoft.PowerBI.ReportServer.WebHost.EventHandler.DataRefreshScope.<ExecuteFuncWithLogging>d__1`1.MoveNext()

Abilitazione della registrazione dettagliata

La procedura di abilitazione della registrazione dettagliata nel server di report di Power BI è uguale a quella per SQL Server Reporting Services.

  1. Aprire <install directory>\PBIRS\ReportServer\bin\ReportingServicesService.exe.config.

  2. In <system.diagnostics> impostare DefaultTraceSwitch su 4.

  3. In <RStrace> impostare Componenti su all:4.

ExecutionLog

Ogni volta che viene eseguito il rendering di un report di Power BI o viene eseguito un piano di aggiornamento pianificato, vengono aggiunte nuove voci al log di esecuzione nel database. Queste voci sono disponibili nella visualizzazione ExecutionLog3 entro il database del catalogo del server di report.

Le voci del log di esecuzione per i report di Power BI sono diverse dalle voci per altri tipi di report.

  • La colonna TimeRendering è sempre 0. Il rendering dei report di Power BI viene eseguito nel browser, non nel server.
  • Sono disponibili due tipi di richieste e le successive azioni elemento:
    • Interactive: ogni volta che viene visualizzato un report.
      • ASModelStream: quando viene eseguito lo streaming del modello di dati in Analysis Services dal catalogo.
      • ConceptualSchema: quando un utente fa clic sul report per visualizzarlo.
      • QueryData: ogni volta che vengono richiesti dati dal client.
    • Refresh Cache: ogni volta che viene eseguito un piano di aggiornamento pianificato.
      • ASModelStream: ogni volta che viene eseguito lo streaming del modello di dati in Analysis Services dal catalogo.
      • DataRefresh: ogni volta che i dati vengono aggiornati da una o più origini dati.
      • SaveToCatalog: ogni volta che il modello di dati viene salvato nel catalogo.

Analysis Services

È possibile che in alcuni casi si voglia modificare Analysis Services per diagnosticare problemi o per modificare i limiti di memoria.

Importante:

Queste impostazioni verranno reimpostate ogni volta che si aggiorna il server di report. Assicurarsi di mantenere una copia delle modifiche e riapplicarle se necessario.

Percorso di installazione

Il percorso predefinito per il server di report di Power BI e Analysis Services è il seguente.

C:\Program Files\Microsoft Power BI Report Server\PBIRS\ASEngine

Configurazione delle impostazioni di Analysis Services (msmdsrv.ini)

Nella directory <install directory>\PBIRS\ASEngine è disponibile il file msmdsrv.ini, che consente di controllare diverse impostazioni di Analysis Services. Quando si apre questo file, si nota immediatamente che non include tutte le impostazioni che ci si aspetta nel file msmdsrv.ini.

Ciò è dovuto al fatto che il processo effettivo di Analysis Services eseguito dal server di report di Power BI viene avviato in <install directory>\PBIRS\ASEngine\workspaces. In tale cartella è disponibile il file msmdsrv.ini completo a cui si è abituati. È importante non modificare il file nella cartella dell'area di lavoro, perché viene riscritto ogni volta che viene avviato il processo di Analysis Services. Se si vuole controllare un'impostazione, modificare il file msmdsrv.ini nella directory <install directory>\PBIRS\ASEngine.

Le impostazioni seguenti vengono ripristinate ogni volta che viene avviato il processo di Analysis Services. Eventuali modifiche apportate a queste impostazioni verranno ignorate.

  • ConfigurationSettings\PrivateProcess
  • ConfigurationSettings\DataDir
  • ConfigurationSettings\LogDir
  • ConfigurationSettings\TempDir
  • ConfigurationSettings\BackupDir
  • ConfigurationSettings\AllowedBrowsingFolders
  • ConfigurationSettings\CrashReportsFolder
  • ConfigurationSettings\ExtensionDir
  • ConfigurationSettings\Port
  • ConfigurationSettings\DeploymentMode
  • ConfigurationSettings\ServerLocation
  • ConfigurationSettings\TMCompatabilitySKU
  • ConfigurationSettings\FlightRecorder\TraceDefinitionFile

Profilatura del processo locale di Analysis Services

Una traccia di SQL Profiler può essere eseguita nel processo locale di Analysis Services per finalità di diagnostica. Per connettersi all'istanza locale di Analysis Services, seguire questa procedura.

La traccia di SQL Server Profiler è inclusa nel download di SQL Server Management Studio (SSMS).

  1. Avviare SQL Server Profiler come amministratore.

  2. Selezionare il pulsante Nuova traccia.

  3. Nella finestra di dialogo Connetti al server selezionare Analysis Services e immettere localhost:5132 come nome del server.

  4. Nella finestra di dialogo Proprietà traccia selezionare gli eventi da acquisire e quindi selezionare Esegui.

Privilegio Blocco di pagine in memoria di Windows

Se non si riesce a eseguire il rendering di un report di Power BI, l'assegnazione del privilegio Blocco di pagine in memoria all'account del servizio che esegue il server di report di Power BI potrebbe consentire di risolvere il problema. Per altre informazioni sulla configurazione di Blocco di pagine in memoria, vedere Privilegi di Windows assegnati all'account del servizio Analysis Services.

Altre domande? Provare a rivolgersi alla community di Power BI