Tieni traccia del tuo stato di avanzamento e ricevi gli aggiornamenti

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Fantastico! Hai terminato il primo argomento.

Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per tenere traccia del tuo stato di avanzamento e ricevere gli aggiornamenti sui nuovi contenuti di apprendimento di Power BI.

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Grazie.

Man mano che procedi nell'Apprendimento guidato, accanto agli argomenti completati verrà visualizzato un segno di spunta verde.

×

Sei diventato esperto dei componenti essenziali

Completata l'introduzione, preparati all'approfondimento.

Porre domande sui dati con il linguaggio naturale

Argomento successivo

Creare suggerimenti di Domande e risposte personalizzati

Continua

Guarda di nuovo

Power BI include un potente motore di riconoscimento della lingua che permette di porre domande sui dati con frasi e domande colloquiali. Di conseguenza, oltre a creare report e visualizzazioni con Power BI, è possibile creare anche diagrammi e grafici ponendo semplici domande.

Per porre una domanda sui dati, aprire un dashboard in Power BI perché nella parte superiore dello schermo venga visualizzata una casella di input, in cui è possibile rivolgere domande sui dati visualizzati. Questa funzionalità si chiama Domande e risposte.

Quando si fa clic nella casella, Power BI visualizza prompt con alcuni termini suggeriti in base ai dati, ad esempio "ricavi da inizio anno". È possibile fare clic su un termine suggerito per visualizzare il risultato, spesso come semplice tabella o scheda. Quando si seleziona una delle frasi suggerite, Power BI crea automaticamente e in tempo reale un oggetto visivo in base alla selezione.

È anche possibile porre domande usando il linguaggio naturale, ad esempio "Quali sono stati i nostri ricavi l'anno scorso?" oppure "Qual è stato il prodotto più venduto nel marzo 2014?". Power BI visualizza l'interpretazione della domanda e sceglie il tipo migliore di oggetto visivo per rappresentare la risposta. Proprio come per qualsiasi altro oggetto visivo in Power BI, inoltre, questo può essere aggiunto al dashboard preferito selezionando l'icona aggiungi.

In qualsiasi momento è possibile modificare l'oggetto visivo creato dalla domanda o dalla frase in linguaggio naturale. È sufficiente usare i riquadri Visualizzazioni e Campi sul lato destro dello schermo. Come per qualsiasi altro elemento visivo in Power BI, è possibile modificare il layout, i filtri e gli input dei campi.

Per salvare la visualizzazione in un dashboard dopo aver creato l'oggetto visivo perfetto, è sufficiente selezionare l'icona aggiungi accanto alla casella di input delle domande.