Tieni traccia del tuo stato di avanzamento e ricevi gli aggiornamenti

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Fantastico! Hai terminato il primo argomento.

Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per tenere traccia del tuo stato di avanzamento e ricevere gli aggiornamenti sui nuovi contenuti di apprendimento di Power BI.

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Grazie.

Man mano che procedi nell'Apprendimento guidato, accanto agli argomenti completati verrà visualizzato un segno di spunta verde.

×

Sei diventato esperto dei componenti essenziali

Completata l'introduzione, preparati all'approfondimento.

Importare una tabella di Excel in Power BI

Argomento successivo

Importare i file di Excel con modelli di dati e fogli di Power View

Continua

Guarda di nuovo

In questo argomento verranno innanzitutto analizzate le modalità di importazione di un file cartella di lavoro di Excel contenente una semplice tabella da un'unità locale in Power BI. Si apprenderà quindi come iniziare a esplorare i dati della tabella in Power BI tramite la creazione di un report.

Verificare che i dati siano formattati come tabella

Per consentire a Power BI di importare dati dalla cartella di lavoro, i dati devono essere formattati come tabella. È semplice. In Excel è possibile evidenziare un intervallo di celle, quindi nella scheda Inserisci nella barra multifunzione di Excel fare clic su Tabella.

È opportuno verificare che ogni colonna abbia un nome valido. Ciò renderà più semplice trovare i dati desiderati durante la creazione di report in Power BI.

Eseguire l'importazione da un'unità locale

In qualunque posizione si trovino i file Power BI ne semplifica l'importazione. In Power BI è possibile usare Recupera dati > File > File locale per trovare e selezionare il file di Excel desiderato.

Dopo aver importato il file in Power BI, è possibile avviare la creazione di report.

Ovviamente i file non sono devono necessariamente trovarsi in un'unità locale. È preferibile salvare i file in OneDrive o sul sito del team di SharePoint. Questa procedura verrà illustrata nel dettaglio più avanti in questo argomento.

Avviare la creazione di report

Dopo aver importato i dati della cartella di lavoro, viene creato un set di dati in Power BI. Il set viene visualizzato in Set di dati. È ora possibile esplorare i dati tramite la creazione di report e dashboard. È sufficiente fare clic sull'icona del menu Apri accanto ai set di dati e scegliere Esplora. Viene visualizzata una nuova area di disegno del report vuota. A destra sotto Campi vengono visualizzate le tabelle e le colonne. Selezionare i campi di cui che si desidera creare una nuova visualizzazione nell'area di disegno.

È possibile modificare il tipo di visualizzazione e applicare filtri e altre proprietà in Visualizzazioni.

Request demo