Tieni traccia del tuo stato di avanzamento e ricevi gli aggiornamenti

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Fantastico! Hai terminato il primo argomento.

Immetti il tuo indirizzo di posta elettronica per tenere traccia del tuo stato di avanzamento e ricevere gli aggiornamenti sui nuovi contenuti di apprendimento di Power BI.

Facendo clic su Tieni traccia dello stato di avanzamento accetti di ricevere da Microsoft gli aggiornamenti sulle risorse di apprendimento di Power BI via posta elettronica. Potrai annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

×

Grazie.

Man mano che procedi nell'Apprendimento guidato, accanto agli argomenti completati verrà visualizzato un segno di spunta verde.

×

Sei diventato esperto dei componenti essenziali

Completata l'introduzione, preparati all'approfondimento.

Importare i file di Excel con modelli di dati e fogli di Power View

Argomento successivo

Connettere OneDrive for Business a Power BI

Continua

Guarda di nuovo

Se si utilizza una delle funzioni BI avanzate di Excel come Power Query (chiamato Recupera e trasforma in Excel 2016), per eseguire una query e caricare i dati, Power Pivot per creare modelli di dati potenti e Power View per creare report dinamici, è possibile importare tali file anche in Power BI.

Se si utilizza Power Pivot per creare modelli di dati avanzati, ad esempio quelli con più tabelle correlate, misure, colonne calcolate e gerarchie, saranno tutti importati da Power BI ugualmente.

Se la cartella di lavoro contiene fogli di Power View, nessun problema. Power BI li crea nuovamente come nuovo report in Power BI. È possibile avviare l’aggiunta delle visualizzazioni per i dashboard sin da subito.

Di seguito è una delle eccezionali funzionalità di Power BI: se si utilizza Power Query o Power Pivot a cui connettersi, eseguire una query e caricare i dati da un'origine dati esterna, dopo aver importato la cartella di lavoro in Power BI, è possibile configurare l’aggiornamento pianificato. Tramite l'aggiornamento pianificato, Power BI utilizzerà le informazioni di connessione dalla cartella di lavoro per connettersi direttamente all’origine dati ed esegue una query e carica i dati che sono stati modificati. Anche le visualizzazioni nei report verranno aggiornate automaticamente.