CONDIZIONI DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT APPLICAZIONE MICROSOFT POWER BI PER iOS

Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra Microsoft Corporation (o, in base al luogo di residenza del licenziatario, una delle sue consociate) e il licenziatario, Il licenziatario dovrà leggere tali condizioni con attenzione. Le presenti condizioni si applicano al suddetto software Microsoft, inclusi gli eventuali supporti di memorizzazione sui quali è stato ricevuto. Si applicano inoltre a

  • aggiornamenti,
  • supplementi,
  • servizi basati su Internet e
  • servizi di supporto tecnico

forniti da Microsoft e relativi al predetto software, a meno che questi non siano accompagnati da condizioni specifiche. In tal caso, tali condizioni specifiche prevarranno su quelle del presente contratto.

UTILIZZANDO IL SOFTWARE, IL LICENZIATARIO ACCETTA LE PRESENTI CONDIZIONI. QUALORA IL LICENZIATARIO NON LE ACCETTI, NON POTRÀ UTILIZZARE IL SOFTWARE. DOVRÀ INVECE RESTITUIRLO PRONTAMENTE AD APPLE, INC. (“APPLE”) PER OTTENERE IL RIMBORSO DEL PREZZO.

QUALORA IL LICENZIATARIO SI ATTENGA ALLE PRESENTI CONDIZIONI DI LICENZA, DISPORRÀ DEI DIRITTI INDICATI DI SEGUITO.

1.     DIRITTI DI INSTALLAZIONE E DI UTILIZZO. Il licenziatario potrà installare e utilizzare una copia del software nel dispositivo basato su iOS.

2.     ACCESSO A INTERNET. Il licenziatario potrà incorrere in costi per l’accesso a Internet, il trasferimento di dati e altri servizi in base alle condizioni del piano di servizi dati e di qualsiasi altro contratto stipulato con il proprio operatore della rete per l’utilizzo del software. Il licenziatario è l’unico responsabile dei costi applicati dall’operatore della rete.

3.     CONNETTORI/APPLICAZIONI DI TERZI. Il software consente al licenziatario di connettersi a diverse origini dati di terzi. I contratti con alcuni di questi fornitori di origini dati di terzi sono stipulati esclusivamente tra il licenziatario e i fornitori di origini dati di terzi e potranno essere disciplinati da condizioni per l’utilizzo o contratti separati applicabili a tali origini di terzi. Il licenziatario accetta di essere il solo responsabile e di avere l’autorità solo per importare dati da tali origini dati di terzi. Microsoft non monitora, controlla né si assume alcuna responsabilità in relazione a eventuali dati che il licenziatario importa dalle origini dati di terzi. Non è altresì responsabile della qualità, dell’accuratezza, della natura e/o della titolarità di tali dati. Il licenziatario accetta di essere l’unico responsabile del contenuto che crea, trasmette, distribuisce o visualizza in base ai dati importati durante l’utilizzo del software.

4.     SERVIZI BASATI SU INTERNET. Microsoft fornisce servizi basati su Internet insieme al software, pertanto potrà cambiare o annullare i servizi in qualsiasi momento. Il licenziatario non potrà usare tali servizi in alcun modo che possa danneggiarli o pregiudicare il loro utilizzo da parte di altri utenti; inoltre non potrà utilizzare i suddetti servizi per tentare di accedere in modo non autorizzato a servizi, dati, account o reti con qualsiasi mezzo.

5.     AMBITO DI VALIDITÀ DELLA LICENZA. Il software non viene venduto, ma è concesso in licenza. Il presente contratto concede al licenziatario solo alcuni diritti di utilizzo del software. Microsoft si riserva tutti gli altri diritti. Nel limite massimo consentito dalla legge applicabile, il licenziatario potrà utilizzare il software esclusivamente nei modi espressamente concessi nel presente contratto. Nel far ciò, il licenziatario dovrà attenersi a qualsiasi limitazione tecnica presente nel software che gli consenta di utilizzarlo solo in determinati modi. Il licenziatario non potrà

  • aggirare le limitazioni tecniche presenti nel software;
  • decompilare o disassemblare il software, fatta eccezione per i casi in cui tali attività siano espressamente consentite, entro una data misura, dalla legge applicabile, nonostante questa limitazione;
  • eseguire un numero di copie del software maggiore di quello specificato nel presente contratto o consentito dalla legge applicabile, nonostante questa limitazione;
  • pubblicare il software per consentirne la duplicazione da parte di altri;
  • concedere il software in noleggio, leasing o prestito né
  • utilizzare il software per fornire hosting di servizi commerciali.

6.     COPIA DI BACKUP. Il licenziatario potrà eseguire una copia di backup del software. Il licenziatario potrà utilizzare tale copia esclusivamente per reinstallare il software.

7.     DOCUMENTAZIONE. Qualsiasi persona che disponga di accesso valido al computer o alla rete interna del licenziatario può duplicare e utilizzare la documentazione per fini di riferimento interno.

8.     TRASFERIMENTO A UN ALTRO DISPOSITIVO. Il licenziatario potrà disinstallare il software e installarlo in un altro dispositivo per utilizzarlo. Il licenziatario non potrà effettuare quanto sopra con l’intento di utilizzare la stessa licenza su più dispositivi.

9.     TRASFERIMENTO A TERZI. Il primo utente del software può trasferire il software e il presente contratto direttamente a un terzo. Prima del trasferimento, tale parte dovrà accettare l’applicazione del presente contratto al trasferimento e all’utilizzo del software. Il primo utente dovrà disinstallare il software prima di trasferirlo separatamente dal dispositivo. Il primo utente non potrà più trattenerne alcuna copia.

10.  LIMITAZIONI RELATIVE ALL’ESPORTAZIONE. Il software è soggetto alle leggi e ai regolamenti in vigore negli Stati Uniti in materia di controllo dell’esportazione. Il licenziatario dovrà attenersi a tutte le leggi e a tutti i regolamenti locali e internazionali applicabili al software in materia di controllo dell’esportazione. Queste leggi includono limitazioni circa le destinazioni, gli utenti finali e l’utilizzo finale. Per ulteriori informazioni, il licenziatario potrà visitare la pagina www.microsoft.com/exporting.

11.  SERVIZI DI SUPPORTO TECNICO. Poiché il presente software viene fornito “com’è”, non è prevista l’erogazione di servizi di supporto tecnico da parte di Microsoft. In caso di problemi o di domande riguardanti l’utilizzo dell’applicazione, incluse eventuali domande relative all’informativa sulla privacy della propria società, il licenziatario dovrà contattare l’amministratore IT di quest’ultima. Il licenziatario non dovrà contattare il proprietario del negozio di applicazioni, il proprio operatore della rete, il produttore del dispositivo né Microsoft.

12.  COMUNICAZIONI RELATIVE AI MARCHI. Microsoft è un marchio registrato di Microsoft Corporation negli Stati Uniti e/o negli altri paesi. iPhone, iPad, Mac, Mac OS e iOS sono marchi di Apple Inc, registrati negli Stati Uniti e negli altri paesi.

13.  INTERO ACCORDO. Il presente accordo e le condizioni che disciplinano l’utilizzo dei supplementi, degli aggiornamenti, dei Servizi basati su Internet e dei servizi di supporto tecnico utilizzati dal licenziatario costituiscono l’intero accordo relativo al software e ai servizi di supporto tecnico.

14.  LEGGE APPLICABILE.

a.     Stati Uniti. Qualora il software sia stato acquistato negli Stati Uniti, il presente contratto è disciplinato e interpretato esclusivamente in base alla legge dello Stato di Washington e tale legge si applica ai reclami aventi ad oggetto gli inadempimenti contrattuali, indipendentemente dai principi in materia di conflitto di legge. Tutti gli altri reclami, inclusi quelli aventi ad oggetto inadempimenti della normativa a tutela dei consumatori, inadempimenti delle norme in materia di concorrenza sleale e l’illecito civile, saranno disciplinati dalla legge dello Stato di residenza del licenziatario.

b.     Al di fuori degli Stati Uniti. Qualora il licenziatario abbia acquistato il software in qualsiasi altro Paese, il presente contratto è disciplinato dalle leggi di tale Paese.

15.  BENEFICIARIO TERZO. Il licenziatario accetta che Apple e le sue filiali siano beneficiari terzi del presente contratto e Apple ha il diritto di applicare quanto stabilito nel presente contratto.

16.  EFFETTI GIURIDICI. Con il presente contratto vengono concessi determinati diritti. La legge del Paese di residenza del licenziatario potrebbe riconoscergli ulteriori diritti. Il licenziatario potrebbe, inoltre, vantare ulteriori diritti direttamente nei confronti della parte da cui ha acquistato il software. Il presente contratto non modifica i diritti del licenziatario che la legge del suo Paese di residenza non consente di modificare.

17.  ESCLUSIONE DI GARANZIE. IL SOFTWARE VIENE CONCESSO IN LICENZA “COM’È”. IL LICENZIATARIO LO UTILIZZA A PROPRIO RISCHIO. QUALORA LO DESIDERI, IL LICENZIATARIO POTRÀ RICHIEDERE AD APPLE IL RIMBORSO DEL PREZZO DI ACQUISTO. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE APPLICABILE, APPLE NON AVRÀ ALCUN ALTRO TIPO DI OBBLIGAZIONE. MICROSOFT NON RICONOSCE CONDIZIONI O GARANZIE ESPRESSE. IL PRESENTE CONTRATTO NON MODIFICA EVENTUALI ULTERIORI DIRITTI DEI CONSUMATORI O GARANZIE DI LEGGE RICONOSCIUTE AL LICENZIATARIO DALLE LEGGI LOCALI. NELLA MISURA MASSIMA CONSENTITA DALLA LEGGE LOCALE, MICROSOFT ESCLUDE EVENTUALI GARANZIE IMPLICITE DI COMMERCIABILITÀ (QUALITÀ NON INFERIORE ALLA MEDIA), ADEGUATEZZA PER UNO SCOPO SPECIFICO E NON VIOLAZIONE DI DIRITTI DI TERZI.

PER L’AUSTRALIA: IL LICENZIATARIO È SOGGETTO ALLE GARANZIE DI LEGGE PREVISTE AI SENSI DELLA LEGGE AUSTRALIANA A TUTELA DEI CONSUMATORI (AUSTRALIAN CONSUMER LAW) E NESSUNA DISPOSIZIONE CONTENUTA NELLE PRESENTI CONDIZIONI INFLUISCE SU TALI DIRITTI.

18.  LIMITAZIONE DI RESPONSABILITÀ ED ESCLUSIONE DI RIMEDI E DANNI. IL LICENZIATARIO PUÒ RICHIEDERE AD APPLE, A MICROSOFT E AI SUOI FORNITORI IL SOLO RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI NEL LIMITE DI CINQUE DOLLARI ($5.00). IL LICENZIATARIO NON HA DIRITTO DI OTTENERE IL RISARCIMENTO PER EVENTUALI ALTRI DANNI, INCLUSI DANNI CONSEQUENZIALI, SPECIALI, INDIRETTI, INCIDENTALI O RELATIVI ALLA PERDITA DI PROFITTI.

Questa limitazione si applica a

  • qualsiasi questione relativa al software, ai servizi, al contenuto (incluso il codice) sui siti Internet o i programmi di terzi e
  • reclami relativi a inadempimento contrattuale, inadempimenti della garanzia o delle condizioni, responsabilità oggettiva, negligenza o altro illecito civile, nella misura massima consentita dalla legge applicabile.

Tale limitazione si applica anche nel caso in cui Microsoft o Apple sia stata informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. La limitazione o l’esclusione di cui sopra potrebbe non essere applicabile al licenziatario in quanto l’esclusione o la limitazione di danni incidentali, consequenziali o di altro tipo potrebbe non essere consentita nel Paese di residenza del licenziatario.

Request demo