Persona che lavora su un computer desktop

Cosa sono le dashboard KPI?

Le dashboard KPI sono strumenti che uniscono le origini dati e forniscono feedback visivo immediato che mostra le performance aziendali a fronte dei tuoi indicatori di prestazioni chiave (KPI). Sono utili per gli utenti in quanto offrono:

• Una soluzione rapida e semplice per monitorare gli indicatori KPI e di altre metriche aziendali.

• Una visualizzazione unificata dei dati che migliora la visibilità della solidità dell'azienda.

Effetti di visualizzazione dei dati personalizzabili con indicatori di performance e stato.

Vantaggi di uno strumento indicatore di prestazioni chiave (KPI) completo

Creando la tua dashboard KPI con lo stesso strumento o la stessa piattaforma che utilizzi per definire i tuoi indicatori KPI, avrai tutto ciò di cui hai bisogno nella stessa posizione. Man mano che modifichi le definizioni degli indicatori KPI, le origini dati o le destinazioni, questi aggiornamenti verranno inseriti automaticamente nelle dashboard, facendoti risparmiare tempo e fatica.

Cos'è un indicatore KPI?

Un indicatore di prestazioni chiave (KPI) è un valore misurabile che mostra l'efficacia con cui soddisfi i tuoi obiettivi. Gli indicatori KPI possono essere considerati come delle schede di valutazione dell'azienda, un modo per misurare se riesci o meno a soddisfare i tuoi obiettivi.

Perché gli indicatori KPI sono importanti

Identificando e monitorando gli indicatori KPI potrai capire se la tua azienda sta seguendo il percorso giusto o se devi cambiare strategia per evitare di perdere denaro e tempo prezioso. Se usati correttamente, gli indicatori KPI sono strumenti potenti che ti aiutano a:

  • Monitorare la solidità finanziaria dell'azienda.

  • Misurare i progressi a fronte degli obiettivi strategici.

  • Individuare subito eventuali problemi.

  • Apportare rettifiche tempestive alle tattiche.

  • Motivare i membri del team.

  • Prendere decisioni migliori, più rapidamente.

Come puoi dunque iniziare a identificare gli indicatori KPI importanti per la tua azienda? In primo luogo, chiarisci i tuoi obiettivi strategici, collettivamente o per reparto.

Questi obiettivi ti aiuteranno a identificare gli indicatori KPI importanti per la tua azienda. La scelta degli indicatori KPI rilevanti dipenderà interamente da tali obiettivi e dalla tua capacità di misurare le performance rispetto ad essi.

Identifica quindi gli obiettivi degli indicatori KPI per cui stai lavorando e in che modo verranno misurati. Tieni presente che tali obiettivi potrebbero essere a breve e a lungo termine.

Parla con il tuo team e incoraggia un dialogo aperto sugli indicatori KPI e sui loro obiettivi. Sono troppo aggressivi? Troppo semplici? Gli obiettivi devono essere impegnativi, ma vanno rivalutati qualora siano troppo ambiziosi o si basino esclusivamente su metriche non controllate dal tuo team. Dovrai anche esplorare le attività e le tattiche utilizzate dalla tua azienda per raggiungere questi obiettivi. Prenditi infine del tempo per valutare la situazione corrente, che sarà il tuo punto di partenza con gli indicatori KPI.

Scopri i diversi tipi di indicatori KPI

Una maggiore conoscenza dei tipi di indicatori KPI più comunemente utilizzati per misurare i progressi ti consentirà di identificare più facilmente gli indicatori KPI da monitorare.

  • Indicatori KPI quantitativi: sono relativi a fatti misurabili che possono essere rappresentati con un numero, ad esempio statistiche, percentuali e segni di dollaro.

  • Indicatori KPI qualitativi: sono soggetti a interpretazioni umane e non possono essere quantificati con i numeri, bensì tramite opinioni, sentimenti ed esperienze.

  • Indicatori KPI di lag: misurano ciò che è già accaduto in passato per prevedere un esito positivo o negativo, ad esempio qualcosa che hai già realizzato o che hai faticato a ottenere.

  • Indicatori KPI di lead: misurano le performance per prevedere il successo futuro e le tendenze a lungo termine, ad esempio per valutare gli obiettivi futuri.

Gli indicatori KPI di lead e lag vengono in genere utilizzati insieme. Così come gli indicatori KPI quantitativi e qualitativi, rappresentano un buon punto di partenza.

Per ogni indicatore KPI che scegli di monitorare, assegna un proprietario e stabilisci la frequenza di monitoraggio. È fondamentale utilizzare una piattaforma o uno strumento KPI per collaborare con il tuo team sulle definizioni degli indicatori KPI, indipendentemente da quelli che decidi di monitorare. Definendo collettivamente ogni indicatore KPI, quindi acquisendo i dati contestuali e unificandoli in un'unica visualizzazione, abiliterai azioni mirate e in tempo reale.

Esempi di dashboard KPI

Dashboard KPI efficaci riuniscono tutti gli indicatori KPI di cui hai bisogno per monitorare i tuoi obiettivi strategici, definendo una rappresentazione visiva di tutte le metriche rilevanti in modalità affiancata, in un'unica posizione. Dai un'occhiata a questi esempi di dashboard KPI e considera alcune delle metriche chiave associate che potresti voler monitorare:

Efficacia del marketing

  • Performance della tastiera
  • Tempo medio sulla pagina
  • Tasso di conversione
  • Punteggio lead medio
  • Rapporto lead del traffico del sito Web

Servizio clienti

  • Punteggio di soddisfazione del cliente
  • Costo per chiamata
  • Tempo fino alla prima risposta
  • Tasso di fidelizzazione dei clienti
  • Tempo medio di risoluzione

Solidità finanziaria

  • Profitti e perdite
  • Indice corrente
  • Flusso di cassa operativo
  • Velocità
  • Spese fornitore

Performance IT

  • Tempo medio per la riparazione
  • Tempo di inattività del server
  • ROI IT
  • Ticket non risolti per dipendente
  • Progetti consegnati nel rispetto del budget

Creazione di report KPI

I report KPI portano le informazioni presentate nella dashboard KPI a un nuovo livello. Analizzano più a fondo i dati per ottenere analisi e informazioni più dettagliate.

Un report KPI aiuta stakeholder e membri del team a identificare le tendenze o i colli di bottiglia in un periodo di tempo specifico, affinché possano prendere decisioni migliori. I report possono includere quanto segue:

  • Informazioni dettagliate sulle operazioni quotidiane dell'azienda.

  • Solidità finanziaria dell'azienda a fronte degli indicatori KPI target.

  • Tendenze o modelli importanti presentati dai dati.

  • Analisi più approfondita dei dati a supporto di un processo decisionale strategico.

Per creare il tuo report KPI, determina innanzitutto a chi è destinato e quali sono i suoi obiettivi. Potresti ad esempio voler mostrare agli stakeholder della tua azienda i progressi del terzo trimestre rispetto al tuo obiettivo di ricavi. Assicurati che tutti gli indicatori KPI presenti nel tuo report rimandino al tema centrale.

Ecco alcuni elementi da considerare quando crei i tuoi report KPI:

  • Esplora i modelli di report KPI che potrebbero essere già inclusi nello strumento o nella piattaforma KPI.

  • Imposta una frequenza di creazione dei report.

  • Scegli tra report statico o interattivo, per drill-down più dinamici dei dati.

  • Presenta solo gli indicatori KPI rilevanti, in modo da non sovraccaricare il report con indicatori KPI che non sono associati agli obiettivi del report.

  • Assicurati che i tuoi report siano chiari, facili da capire e utilizzabili da parte dei destinatari previsti.

Procedure consigliate relative agli indicatori KPI

Per aiutarti a trarre il massimo vantaggio dall'efficacia degli indicatori KPI, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti per iniziare.

Identificazione dei KPI:

  • Scegli solo indicatori KPI allineati ai tuoi obiettivi specifici. Se i tuoi obiettivi non sono chiari, sarà complicato abbinarvi indicatori KPI appropriati.
  • Utilizza indicatori KPI diversi per gli stessi obiettivi, se estesi a tutti i reparti: il reparto marketing avrà ad esempio indicatori KPI diversi rispetto al team di vendita.
  • Indipendentemente dagli indicatori KPI che scegli, assicurati che esista un team principale responsabile della loro definizione.

Monitoraggio degli indicatori KPI:

  • Esplora le varie dashboard, i grafici di visualizzazione e i modelli disponibili nello strumento o nella piattaforma KPI che utilizzi, al fine di selezionare quelli appropriati per i tuoi obiettivi.
  • Assicurati di includere i dati iniziali per il confronto, al fine di garantire che la tua dashboard mostri una rappresentazione fedele delle performance e dei progressi nel tempo dalla tua azienda.
  • Determina una frequenza di monitoraggio e azione sugli indicatori KPI. Le dashboard KPI vengono monitorate quotidianamente o settimanalmente? Le azioni vengono intraprese solo dopo la creazione del report o gli stakeholder e/o i membri del team possono rettificare le tattiche lungo il percorso?

Errori comuni relativi agli indicatori KPI

Evita i seguenti errori comuni relativi agli indicatori KPI:

1. Selezione di indicatori KPI non fondamentali per i tuoi obiettivi strategici. Sebbene sia saggio monitorare le metriche aziendali pertinenti, non tutte le metriche devono avere uno stato KPI.

2. Adozione di indicatori KPI poco definiti o vaghi. Collabora con il tuo team per definire gli indicatori KPI con dettagli specifici su come verranno misurati. In caso contrario, farai fatica a raggiungere i tuoi obiettivi.

3. Definizione di obiettivi imprecisi o irrealistici degli indicatori KPI. È meglio stabilire obiettivi più realistici basati su dati storici, risorse e tattiche correnti. Concentrati su un periodo di tempo specifico o stabilisci obiettivi a breve e lungo termine.

4. Monitoraggio di indicatori KPI senza proprietari. La definizione di una responsabilità è importante, non solo per i risultati, ma anche per il processo. Ogni indicatore KPI dovrebbe avere un proprietario responsabile del monitoraggio, della creazione dei report, dell'analisi e dell'azione.

5. Impossibilità di agire sugli indicatori KPI. Non importa che tu raggiunga o meno i tuoi obiettivi, gli indicatori KPI sono strumenti che ti aiutano a prendere decisioni migliori. Non limitarti pertanto al semplice monitoraggio, agisci.

Crea facilmente dashboard KPI con lo strumento giusto

Quando scegli una soluzione di dashboard KPI, assicurati di cercare una semplice protezione dei dati end-to-end per i dashboard di dati, con controlli per la condivisione all'esterno dell'azienda. In questo modo, i dashboard KPI e i report KPI proteggeranno la sicurezza dei dati sottostanti in base ai parametri impostati. Per creare dashboard KPI protetti e scoprire informazioni dettagliate nascoste nei tuoi dati, esplora Microsoft Power BI.